Schiaffoni ripieni di pollo alla curcuma con dadolata di mela allo zenzero.

Zenzero, Curcuma, Mele… Qualche “schiaffone” buono e un pò di salute, sotto lo sguardo del “Senatore Cappelli”.

Useremo:

DSC_0002.JPG le mele Annurca, lo zenzero, la curcuma (radici “fresche),

dsc_0022

 gli “schiaffoni” di farina integrale da grano “Senatore Cappelli”,

 dsc_0065-2 delle sovracosce di pollo,

 dsc_0089-2

dei pomodori “casalino”…

dsc_0111-2

 

e qualche chiodo di garofano.

Ci vorranno poi:

dell’ olio extravergine di oliva,
1/2 bicchiere di vino bianco, sale.

“Schiaffoni”e “Paccheri” sono formati molto simili, oltre che praticamente omonimi:  lo schiaffone declinato in napoletano, il pacchero appunto, è solo forse di diametro leggermente maggiore e generalmente liscio, mentre lo schiaffone è sempre rigato e appena più piccolo, ma di uguale lunghezza. Entrambi si prestano dunque a sughi ricchi e succulenti, e spesso sono presentati in versione ripiena, diventando una sorta  “piccoli cannelloni” molto gustosi. Usiamo qui una pasta integrale prodotta con grano “Senatore Cappelli”. Forse già sapete che il “creatore” di questa varietà è il grande agronomo e genetista Strampelli, e che fu proprio lui a chiamarla così; oggi è tanto richiesta perché si tratta di una varietà di grano dalle caratteristiche eccellenti: contiene una percentuale piuttosto elevata di proteine, lipidi, amminoacidivitamine e mineralie resiste bene alle avversità climatiche e agli attacchi fungini. Ha inoltre caratteristiche di elevata digeribilità, ed è prodotto esclusivamente mediante coltivazioni da agricoltura biologica, praticate in particolare nel meridione d’Italia: Basilicata, Puglia, Sardegna (ma non solo: quelli che ho usato io, per esempio, vengono dalle Marche).

Allora:

dsc_0068

tritiamo al coltello la polpa delle sovracosce, lasciando i pezzi non troppo piccoli (diciamo cubetti di mezzo centimetro di lato)…

dsc_0080… e iniziamo a rosolarli versandoli in una padella con qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva già caldo, e tenendo la fiamma vivace.

dsc_0084Quando avranno preso un pò di colore, aggiungiamo la curcuma tagliata abbastanza grossolanamente (diciamo fettine spesse 2-3mm), mescoliamo bene e abbassiamo un poco la fiamma.

 

 

Tagliamo a pezzi i pomodori ben lavati e uniamoli al pollodsc_0105 dsc_0106 ;

mescoliamo bene, aggiungiamo qualche chiodo di garofano, 

dsc_0107

e portiamo a cottura  facendo asciugare il liquido del pomodoro; spegniamo la fiamma, copriamo e teniamo in caldo. dsc_0116

 

 

mela

dsc_0124Tagliamo la mela a cubetti da un cm o poco più, lo zenzero a fettine di 3-4 mm  e mettiamoli in una padella non troppo larga con poco olio già caldo;

mescoliamo, e dopo un paio di minuti aggiungiamo il vino biancodsc_0128, lasciando che evapori quasi completamente e portando le mele ad ammorbidirsi e a prendere un pò di colore. Anche in questo caso, spegniamo il fuoco e teniamo bene in caldo.dsc_0132

 

 

 

Mettiamo a cuocere la pasta in abbondante acqua salata, e intanto rimettiamo il pollo sul fuoco (basso); a non più di 3/4 del tempo di cottura, scoliamo bene la pasta senza raffreddarla ; dsc_0135trasferiamola una ampia ciotola e condiamola bene con il pollo, quindi, aiutandoci con un cucchiaio, riempiamo gli schiaffoni con i pezzi di pollo, “parcheggiandoli” delicatamente in un piatto.

dsc_0143

 

 

 

 

 

 

piatto1A questo punto, non rimane che impiattare, “costruendo” una piccola catasta di schiaffoni (diciamo 5 o 6) su un disco di cubetti di mela ottenuto con un coppapasta di misura adeguata, e quindi guarnire con quanche cubetto di pollo e qualche fettina di zenzero e curcuma.
dsc_0163

 

 

 

 

 

 

In abbinamento, vi faccio una proposta che potrà suonare scontata, ma sulle “sabbie mobili” dei sapori speziati preferisco “andare sul sicuro”: un Gewurztraminer difficilmente vi deluderà (anche se non prenderete proprio un “Hofstatter” o un “Elena Walch”… 😉   ).

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: